Compensazioni forestali 
     
     
I PROGETTI DEFINITIVI DELLE COMPENSAZIONI AMBIENTALI    
     
ALBESE CON CASSANO (CO)
      
ALBIATE (MB)
 
AICURZIO (MB)
   
ARCORE (MB)
 
BARLASSINA (MB)
 
BELLUSCO (MB)
 
BERNAREGGIO (MB)
 
BIASSONO (MB)
 
BOLTIERE (BG)
 
BONATE SOPRA(BG)
   
BONATE SOTTO (BG)
 
BOTTANUCO (BG)
 
BOVISIO-MASCIAGO (MB)
 
BREGNANO (CO)
 
  BREMBATE (BG)
 
BUGUGGIATE (VA)
    
BUSTO ARSIZIO (VA)
 
CAIRATE (VA)
 
CANTELLO (VA)
 
CAPRIATE SAN GERVASIO (BG) 
 
CARATE BRIANZA (MB)
 
CARBONATE (CO)
 
CASNATE CON BERNATE (CO)
 
CARNATE (MB)
   
CARIMATE (CO)
 
CASSANO MAGNAGO (VA) 
 
CASTIGLIONE OLONA (VA)
 
CERMENATE (CO)   
 
CERIANO LAGHETTO (MB)
 
CESANO MADERNO(MB) 
 
CHIGNOLO D'ISOLA(BG)
 
 CIRIMIDO (CO)
 
  CISLAGO (VA)
 
CLIVIO(VA)
 
COGLIATE (MB)
 
COMO
 
CORNATE D'ADDA (MB)
 
DALMINE (BG)
 
DESIO (MB)
 
FAGNANO OLONA (VA)
 
FENEGRO' (CO)
 
FILAGO (BG)
 
   GAZZADA SCHIANNO (VA)
 
GERENZANO (VA)
 
GORLA MAGGIORE (VA)
 
 GORLA MINORE (VA)  
 
GRANDATE (CO)
 
LAZZATE (MB) 
 
LENTATE SUL SEVESO (MB)
 
LESMO (MB)
 
LIMBIATE (MB)
   
LIMIDO COMASCO (CO)
 
LIPOMO (CO)
    
LISSONE (MB)
   
LOCATE VARESINO (VA)
   
LONATE CEPPINO (VA)
   
LOMAZZO (CO)
 
LOZZA (VA)
 
LURATE CACCIVIO (CO)
LUISAGO (CO)
 
MACHERIO (MB)
MADONE (BG)
   
MALNATE (VA)
 
MEDA (MB)
 
MEZZAGO (MB)
 
MISINTO (MB)
 
MONTANO LUCINO (co)
   
MONTORFANO (CO)
   
MORAZZONE (VA)
 
MOZZATE (CO)
 
ORIGGIO (VA)
 
ORNAGO (MB)
 
OSIO SOTTO (BG)
 
OSIO SOPRA (BG)
 
PRESEZZO (BG)
 
RESCALDINA (MB)
   
ROVELLASCA (CO)
 
ROVELLO PORRO (CO)
SARONNO
 
SEREGNO (MB)
 
SEVESO (MB)
   
SOLARO
 
 SOLBIATE OLONA (VA)
 
SOVICO (MB)
 
SUISIO (BG)
 
SULBIATE (MB)
   
TAVERNERIO (CO)
 
TERNO D'ISOLA (BG)
 
TRADATE (VA)
 
TREZZO SULL'ADDA (MB)
 
TRIUGGIO (MB)
 
TURATE (CO)
 
UBOLDO(VA)
 
USMATE VELATE
 
VAREDO (MB)
 
VARESE (VA)
   
VEDANO AL LAMBRO
     
VEDANO OLONA (VA)
 
VILLA GUARDIA (CO)
 
VIMERCATE (MB)
   
               

         

         
   
Insieme   in   rete   per   uno   sviluppo   sostenibile
     
 
     
 
9 ottobre 2019
 
INDAGINE DELLA FONDAZIONE LOMBARDIA PER L'AMBIENTE SUL RISCHIO
 DA ESPOSIZIONE ALLA DIOSSINA:

SINISTRA E AMBIENTE di MEDA e LEGAMBIENTE SEVESO
 
ROMPONO IL SILENZIO DELLE ISTITUZIONI
 
 
Dopo aver sollecitato la Fondazione Lombardia per l'Ambiente (FLA) a rendere noti i contenuti dell' "Indagine per la valutazione di rischio da esposizione a diossina TCDD residua dell’incidente ICMESA" a lei affidata da Regione Lombardia, dopo aver suggerito una restituzione trasparente e partecipata, abbiamo infine potuto leggere i documenti e i dati della ricerca grazie all’interessamento del Consigliere regionale dell'M5S Marco Fumagalli che li ha ottenuti da FLA tramite accesso agli atti.
Siamo, finalmente e grazie a un Consigliere regionale, stati messi nella condizione di studiare il lavoro della FLA, nella sua stesura finale datata Dicembre 2018, da tempo in possesso dei soggetti  interessati.


Un Consigliere regionale ha fatto dunque quello che avrebbe dovuto fare la Fondazione insieme a Regione Lombardia: mettere a disposizione gli esiti della ricerca finanziata con denaro pubblico. Perché non lo han fatto le Istituzioni e gli altri Enti , visto che il rapporto risale ormai a quasi un anno fa?
SINISTRA E AMBIENTE di MEDA e il CIRCOLO "LAURA CONTI di LEGAMBIENTE SEVESO ne divulgano ora i contenuti, pubblicando integralmente il Rapporto finale,  accompagnandolo con note di sintesi e con nostre considerazioni.   leggi tutto
     
 
relazione della FLA del dicembre 2018
   
   
17 settembre 2019     Conferenza dei servizi sulla Bonifica  
       
Pedemontana, rischio diossina e Piano Operativo di Bonifica
 
       
Dopo la Conferenza dei Servizi del 17-9-019 che ha “approvato con parere condizionato” il Progetto Operativo di Bonifica presentato da APL per le aree contaminate da diossina dove dovrebbe passare il tracciato della pedemontana, alla data odierna, l’unica nota ufficiale è stato uno stringato comunicato emanato dal Comune di Seveso.
Dal Sindaco di Seveso ci saremmo aspettati una comunicazione più approfondita e anche più cauta, che richiamasse ed evidenziasse una situazione comunque preoccupante, non un comunicato stampa oltremisura autocelebrativo.  ................leggi tutto
       
Comunicato stampa del Comune di Seveso
   
Comunicato Stampa n. 17/2019
 
Bonifica delle aree ex Icmesa, il Comune fa modificare il progetto
   
Approvazione condizionata al recepimento delle prescrizioni dettate dai Comuni interessati: è l’esito della Conferenza dei Servizi tenutasi oggi in Regione Lombardia che doveva decidere se approvare o bocciare il Progetto Operativo di Bonifica delle aree ex Icmesa interessate dal progetto di prolungamento dell’Autostrada Pedemontana Lombarda da Lentate sul Seveso a Cesano Maderno.
 
Le due più significative riguardano l’effettuazione del campionamento per il collaudo mediante sondaggi o “a mano” con fustelle anziché utilizzando ancora l’escavatore meccanico, che riprodurrebbe il rischio di aerodispersione della diossina fuoriuscita in occasione dell’incidente chimico del 1976, e l’effettuazione della bonifica oltre i 20 centimetri di scavo nelle maglie ove l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale riscontrasse nell’aliquota del campione da essa acquisita concentrazioni elevate di contaminante.
     
  “Il risultato ottenuto oggi in Conferenza dei Servizi – commenta il Sindaco Luca Allievi – è il frutto di un lavoro congiunto di diversi Comuni della zona interessata dalle opere per la realizzazione della tratta B2 dell’Autostrada Pedemontana Lombarda, infrastruttura necessaria per lo sviluppo del territorio. In questo caso si può proprio parlare di ‘unione che fa la forza’ perché unendo le forze abbiamo potuto avvalerci di una consulenza tecnica di valore, che ci ha dato l’opportunità di richiedere modifiche migliorative a un progetto di bonifica già tutelante dei cittadini, residenti e di passaggio. Nei mesi scorsi avevo dichiarato che il Comune di Seveso non ha alcuna intenzione di subire passivamente eventuali decisioni calate dall’alto che dovessero mettere a repentaglio la salute dei suoi abitanti. Ho fatto e farò di tutto affinché Seveso, che tanto ha già pagato in passato in fatto di salute e di danni all’ambiente, non abbia ripercussioni negative a riguardo. Come Amministrazione Comunale continueremo a verificare e a controllare che tutti gli studi e le analisi siano corrette, senza speculazioni sulla pelle dei cittadini. Ribadisco che per noi salute e sviluppo del territorio non devono più essere in antitesi”.
   
        
sett 2019            La stampa locale sulla bonifica pedemontana
 
   
MonzaNews
   
il Giorno 17 sett 2009Ruspe e Diossina appello ai sindaci
   
Giornale di SeregnoServe una bonifica piu' incisiva
   
 
Lettera aperta degli ambientalisti ai sindaci dei comuni interessati
 dalle bonifiche di Pedemontana
     
   
   
Lettera aperta degli ambientalisti ai sindaci dei comuni interessati  dalle bonifiche di Pedemontana
 
   
   
   
     
luglio 2019
 
    
    

PEDEMONTANA: ELABORATO IL PROGETTO OPERATIVO DI BONIFICA

SULLE AREE CONTAMINATE DA DIOSSINA TCDD

 
 

A luglio 2019 è' stato inoltrato agli Enti interessati, da parte di Autostrada Pedemontana Lombarda (APL), il PROGETTO OPERATIVO DI BONIFICA (POB) per le aree contaminate da Diossina TCDD interferite dal previsto tracciato dell'autostrada.
La stesura del progetto operativo di bonifica è stata affidata da APL alla società HPC Italia prendendo in considerazione e valutando le superfici “
sorgenti di potenziale contaminazione” incluse nella perimetrazione, presentata da APL e approvata il 23-11-2017 con Decreto Regionale 14300 dalla DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile.

A mezzo accesso agli atti, i gruppi di Sinistra e Ambiente di Meda e il Circolo Laura Conti di Legambiente Seveso, sono entrati in possesso della copia dell'elaborato.    leggi tutto

 
     
 
   
  
 
 
 
 

Siamo di fronte a una svolta epocale per la difesa 

dell’ambiente agricolo e della salute dei cittadini!

 
Il 22 giugno scorso è entrato in vigore il decreto 46/2019 del Ministero dell’Ambiente che istituisce per la prima volta il regolamento per la messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale delle aree destinate all’agricoltura e all’allevamento. Atteso da ben 13 anni, è un provvedimento molto importante che va a colmare una grave lacuna nella normativa ambientale.
   
Fino ad oggi, infatti, non esistevano regole specifiche per i terreni agricoli e quindi, in caso di inquinamento, gli enti competenti applicavano le norme dei terreni ad uso residenziale: norme che, per loro natura, non considerano le possibili conseguenze negative sulle produzioni agricole e sulla sicurezza alimentare e non prevedono nessun controllo sui prodotti agricoli.
Con il nuovo regolamento, invece, in caso di inquinamento di campi agricoli vengono previste nuove azioni mirate ad evitare il consumo di alimenti contaminati: in particolare viene affidato alle ASL il compito di stabilire le misure da adottare per garantire la sicurezza alimentare e di controllare la presenza degli inquinanti nei prodotti agricoli.
   
Oltre alle procedure, il regolamento definisce anche nuovi limiti di inquinamento specifici per i suoli coltivati. Nel caso delle diossine, rispetto al limite residenziale pari a 10 nanogrammi per chilo, il limite agricolo è abbattuto del 40%: 6 nanogrammi per chilo.
   
Gli effetti del provvedimento si vedranno in tanti territori del nostro Paese dove ci sono aree agricole esposte a gravi fonti di inquinamento. Penso alla Terra dei Fuochi ma anche alla mia Brianza dove la diossina, sprigionata il 10 luglio 1976 dallo stabilimento Icmesa di Seveso, è ancora presente in molti terreni, come confermato dai campionamenti legati al progetto dell’autostrada Pedemontana.
   
 
D’ora in avanti, nei terreni agricoli in cui è acclarata la presenza di diossina oltre i 6 nanogrammi, ATS Brianza dovrà necessariamente intervenire per analizzare i prodotti agricoli e adottare opportuni provvedimenti per garantire la sicurezza alimentare.
      
               
Da parte nostra verificheremo che ATS svolga i controlli in maniera efficace e senza ritardi: dopo 43 anni dal disastro Icmesa non si può perdere altro tempo!

dal sito di Giammarco Corbetta Sen. Movimento 5 stelle
     
 
     
02 luglio 2019
       
Su richiesta di intervento di verifica  sulle aree contaminate da Diossina ad ATS MONZA da parte di   WWF Lombardia , Legambiente Seregno e altre associazioni ambientaliste della Brianza
 
risponde:
        
   
   
         
   
   

ANALISI INTEGRATIVE ALLA CARATTERIZZAZIONE:

COME PREVISTO, DIOSSINA CON VALORI INFERIORI ALLE SOGLIE DI LEGGE

SOTTO L'ASFALTO DELLA SUPERSTRADA MA NON ALTROVE

 
 
 
   
E' passato un po’ di tempo da quando li abbiamo richiesti, ma finalmente, con pazienza e un'attività di costruzione e mantenimento di buone relazioni, abbiamo potuto avere accesso ai dati relativi alle analisi chimiche integrative alla Caratterizzazione eseguite da Autostrada Pedemontana Lombarda (APL) in contraddittorio con ARPA e localizzate nei Comuni di Meda, Seveso e Cesano Maderno.
La Caratterizzazione del 2016, unitamente alle precedenti indagini, aveva già certificato 129 superamenti del limite verde e 21 superamenti del limite industriale.  

Le attuali analisi integrative sono state volute dalla società Autostrada Pedemontana Lombarda (APL), autorizzate il 31/8/2018 da Regione Lombardia e assoggettate ad un protocollo tecnico definito con ARPA. L'attività di prelievo dei campioni s'è tenuta nei giorni dal 5-2-019 all'8-2-019.
Il Consigliere Regionale Marco Fumagalli, del M5S, in un rapporto d'interlocuzione reciproca e nel rispetto dei propri ruoli, si è reso disponibile per una richiesta di accesso agli atti e ora c'è contezza dei risultati, relazionati sia da ARPA sia dalla stessa APL.       ..................leggi tutto
   
 
   
 
 
   
  
 DOV'É FINITO LO STUDIO DELLA FLA
SULLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA ESPOSIZIONE ALLA DIOSSINA TCDD RESIDUA ?
 
    
  
Con Delibera di Giunta Regionale X/5268 del giugno 2016 la Fondazione Lombardia per l’Ambiente e’ stata incaricata di svolgere una indagine di valutazione di rischio da esposizione a diossina TCDD residua dell’incidente ICMESA.


Per questa ricerca sono stati stanziati fondi pubblici: 100.000 euro da Regione Lombardia con un cofinanziamento FLA per altri 124.000 euro.
La Fondazione ha svolto la ricerca e ne ha dato un iniziale e parziale riscontro al gruppo di Sinistra e Ambiente di Meda e al circolo Laura Conti di Legambiente di Seveso nel corso dell'incontro dell'11 giugno 2018 .


I due gruppi ambientalisti hanno chiesto alla Fondazione Lombardia per l'Ambiente (FLA) di essere messi a parte...........   leggi tutto
 
   
    
25 luglio 2018Il  Senatore Gianmarco Corbetta  interroga
   
   
Interrogazioni a risposta scritta:
1.4-00417 pubblicata il 25 luglio 2018
 
Pubblicato il 25 luglio 2018, nella seduta n. 26

Giammarco CORBETTA - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. -
 
     
Premesso che:
nel mese di gennaio 2018 Autostrada pedemontana lombarda SpA ha rescisso il contratto stipulato con l'associazione temporanea di imprese Strabag per la realizzazione dell'intero tracciato dell'opera;
   
nelle "Linee guida per l'aggiornamento del progetto definitivo da porre a base della gara di appalto 2018 tratte B2-C-D, TRVA13-14, Greenway" del 20 marzo 2018, Autostrada pedemontana lombarda SpA ha dichiarato al punto 3.1: "Per il Progetto Definitivo 2018 verranno mantenute le medesime normative utilizzate per il progetto definitivo 2010 relativamente alla progettazione delle strade (DM 05/11/2001), alla progettazione delle intersezioni stradali e degli svincoli (DM 18/04/06 non cogente).

Le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni - revisione 2018, approvate dal Ministero delle Infrastrutture con DM 17/01/2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio 2018,  ...............leggi tutto    
   
   
   
 SALVA LA BALENA 
   
 
           
 SALVA LA BALENA DAI GIAPPONESI
     
Il Giappone caccerà di nuovo le balene-ANSA
   
 
   
  
 
 
salva le balene da noi stessi
 
 
 
      
    
 
 
       

Insieme in rete per uno sviluppo sostenibile


     

TABELLA RIASSUNTIVA DELLE COMPENSAZIONI AMBIENTALI (non comunali)

 delle tratte eseguite  DI PEDEMONTANA

 
   
 Lotto di appart. progetto
locale
Comune
denominazione
progetto
NOTEnote
 
1 A 1

Cassano Magnago
1 - Il corridoio verde di Cassano Magnago
sostituito da compensazione Comunale
Trasf in MC 11/11/16
convenzione 11/11/16

 Progetto  comunale  definitivo
Compensazioni ambientali fallite
 
2 A 2

Solbiate Olona
2 - Parco di Solbiate Olona Progetto esecutivo ultimato

in fase aggiudicazione gara

Convenzione firmata 25 genn 2016

compensazione Comunale
Compensazioni ambientali fallite
     
3 A 3
Fagnano Olona
MISURA COMPENSATIVA

3 - Brughiera di Fagnano Olona
compensazioni comunali
Progetto esecutivo
conv. 10/12/2015 (1)
Compensazioni ambientali fallite
     
4 A 4
Gorla Maggiore (CO)
MISURA COMPENSATIVA

4 - 
Boschi e aree agricole di Gorla Maggiore
Progetto definitivo (1)
conv. 25/05/2017
      
5 A 5
Gorla Minore(CO)
MISURA COMPENSATIVA
Compensazione
 comunale
Gorla Minore

Progetto Definitivo (1)
conv. 10/01/2017
Compensazioni ambientali fallite
 
6 A 6Mozzate (CO) 6 - Parco agricolo di Mozzate Trasformazione in MC 06

Progetto del Comune (1)
?
   
6Carbonate (CO) ?
   
6AGorla Maggiore (CO)?
   
7 A 7
Mozzate (CO)
7- Il corridoio verde fra Mozzate e Cislago ?
   
Cislago (VA)Presente progetto esecutivo per il centro sportivo marzo 2017  nessuna traccia del PL 07

Progetto preliminare del comune (1)
per completare il campo sportivo si sono tolti 700.000 euro al PL 07
     
Limido Comasco (CO)
    
8AFenegrò (CO),8 - Il corridoio boscato della Roggia Mascazzacompensazione comunale
progetto esecutivo ultimato
Compensazioni ambientali fallite
 
8A Limido Comasco (CO compensazione comunale
Progetto esecutivo concluso
conv. 11/04/17
Compensazioni ambientali fallite
  
8ATurate  (CO)compensazione comunale
Progetto esecutivo concluso
conv. 16/03/17
Compensazioni ambientali fallite
  
8 A 8 Cirimido (CO) compensazione comunale Progetto Esecutivo Approvato
(Cirimido 17/03/2016)
conv. 10/04/17 (1)
Compensazioni ambientali fallite
   
9
A
9Lomazzo (CO) PL 09 - Bosco della Moronera di Lomazzo Trasformato in MC 09+10
Masterplan nuovo
approvato
compensazioni comunali
conv. 31/08/2017 (1)
Compensazioni ambientali fallite
    
9B1Rovellasca (CO)  Trasformato in MC 09+10
Masterplan nuovo
approvato
compensazioni comunali
conv. 31/08/2017 (1)
Compensazioni ambientali fallite
  
9Rovello Porro (CO)  Trasformato in MC 09+10

Masterplan nuovo
approvato
compensazioni comunali
Compensazioni ambientali fallite
  
9Turate (CO)Trasformato in MC 09+10
Masterplan nuovo
approvato
compensazioni comunali
Compensazioni ambientali fallite
       
10
B1
10
Lazzate (MI)
PL 10 CORRIDOIO MORONERA LURA BATTU’ Trasformato in MC 09+10

Masterplan approvato Compensazioni Comunali
Compensazioni ambientali fallite
   
10B1Lomazzo (CO)Trasformato in MC 09+10
Masterplan approvato Compensazioni Comunali
Compensazioni ambientali fallite
    
10Bregnano (CO) Trasformato in MC 09+10
Masterplan approvato Compensazioni Comunali
Compensazioni ambientali fallite
    
10Rovellasca (CO)Trasformato in MC 09+10

Masterplan approvato Compensazioni Comunali
Compensazioni ambientali fallite
    
11 B1 11
Cermenate (CO)

MISURA COMPENSATIVA
BOSCHI E PERCORSI DEL PARCO DEL LURA
PROGETTO esecutivo
conv. 23/12/2015  (1)
   
11Bregnano (CO), Trasf MC 11  (1)?
    
12 B1-B2 12
Lentate sul Seveso (MB)
L’ANELLO VERDE LURA, GROANE, BRUGHIERA ?
   
12B1Lazzate (MB) Trasformato in MC 12

Progetto definitivo
Conv. 04/05/2017  (1)
     
12B1Cermenate (CO)?
   
12B1Bregnano (CO)?
 
13 B1-B2 13 Lentate sul Seveso (MB) 13 - Il corridoio di Villa Verri-Mirabello
 
  
40 tg VA 40
Gazzada (VA)
40 - Boschi di Gazzada Trasformato in MC 40
Masterplan-
Compensazioni comunali  Convenzione 20/01/2016 (1)
Compensazioni ambientali fallite
 
40tg VA Morazzone (VA)?
  
41
tg VA
41
Lozza (VA)
41  FILARI E BOSCHI DELLA PIANA AGRICOLA DELL’OLONA
Progetto DEFINITIVO
Conv. 24/02/2017 (1)
  
41tg VAVarese (VA)?
     
41tg VAVedano Olona (VA)progetto esecutivo concluso Conv. 10/01/2017Compensazione ambientale fallita
   
41tg VAMalnate (VA)??
   
41tg VAMorazzone (VA)Progetto definitivo
conv. 19/07/2017
    
41 bis tg VA 41 bis
Lozza (VA)
MISURA COMPENSATIVA 41 BIS
TRATTAMENTO VERDE DEL RECUPERO DELLE EX CAVE PREMAZZI E LUIS
DI LOZZA
Progetto definitivo
conv. 24/02/2017 (1)
   
42
tg VA 
42
Cantello (CO)
42 - I percorsi confinali e la piana di Madonna di Campagna ??
 
43 tg CO 43
Villa Guardia (CO)
43 - Ciclabile sulla vecchia ferrovia Malnate Grandate Trasformazione in MC 43
Progetto definitivo
conv. 24/02/2017 (1)
 
43tg COLurate Caccivio (CO)?
 
43tg COMontano Luccino (CO)?
 
44 tg CO 44
Grandate (CO)
44 - Il parco urbano di Grandate ?
     
44tg COLuisago (CO)trasformazione in MC 44 Progetto Definitivo
conv. 10/04/2017  (1)
     
44tg COCasnate con Bernate (CO)?
   
45 tg CO 45
Como (CO)
MISURA COMPENSATIVA
45 - Connessione verde Acquanegra, Oasi del Bassone, Montorfano, Albese con Cassano
MANCA Progetto
?
  
45tg COMontorfano (co)?
 
45tg COCasnate con Bernate (CO)?
 
45tg COLipomo (CO)?
 
45tg COTavernerio (CO)?
   
45tg COAlbese con Cassano (CO)?
 
   
NOTE:1) Relazione di APL a Regione Lombardia (Sorte) 15 sett. 2017
   
 
 
      
    
      
 La mail per comunicazioni è:  
     
     
     non usare link automatico 
      
alternativaverde.it