OSSERVAZIONI CIPE
   
PROGETTO PRELIMINARE
        
   
ALBIATE (MB)
 
AICURZIO (MB)
   
ARCORE (MB)
 
BARLASSINA (MB)
 
BELLUSCO (MB)
 
BERNAREGGIO (MB)
 
BIASSONO (MB)
 
BOLTIERE (BG)
 
BONATE SOPRA(BG)
   
BONATE SOTTO (BG)
 
BOTTANUCO (BG)
 
BOVISIO-MASCIAGO (MB)
 
BREGNANO (CO)
 
  BREMBATE (BG)
 
BUSTO ARSIZIO (VA)
 
CAIRATE (VA)
 
CANTELLO (VA)
 
CAPRIATE SAN GERVASIO (BG) 
 
CARATE BRIANZA (MB)
 
CARBONATE (CO)
 
CASNATE CON BERNATE (CO)
 
CARNATE (MB)
   
CARIMATE (CO)
 
CASSANO MAGNAGO (VA) 
 
CASTIGLIONE OLONA (VA)
 
CERMENATE (CO)   
 
CERIANO LAGHETTO (MB)
 
CESANO MADERNO(MB) 
 
CHIGNOLO D'ISOLA(BG)
 
 CIRIMIDO (CO)
 
  CISLAGO (VA)
 
CLIVIO(VA)
 
COGLIATE (MB)
 
COMO
 
CORNATE D'ADDA (MB)
 
DALMINE (BG)
 
DESIO (MB)
 
FAGNANO OLONA (VA)
 
FENEGRO' (CO)
 
FILAGO (BG)
 
   GAZZADA SCHIANNO (VA)
 
GERENZANO (VA)
 
GORLA MAGGIORE (VA)
 
 GORLA MINORE (VA)  
 
GRANDATE (CO)
 
LAZZATE (MB) 
 
LENTATE SUL SEVESO (MB)
 
LESMO (MB)
    
LIMBIATE (MB)
   
LIMIDO COMASCO (CO)
   
LIPOMO (CO)
    
LISSONE (MB)
   
LOCATE VARESINO (VA)
 
LONATE CEPPINO (VA)
 
LOMAZZO (CO)
 
LOZZA (VA)
 
LUISAGO (co)
LURATE CACCIVIO (CO)
 
MACHERIO (MB)
     
MADONE (BG)
      
MALNATE (VA)
 
MEDA (MB)
 
MEZZAGO (MB)
 
MISINTO (MB)
 
MONTANO LUCINO (co)
   
MONTORFANO (CO)
 
MORAZZONE (VA)
 
MOZZATE (CO)
 
ORIGGIO (VA)
 
ORNAGO (MB)
 
OSIO SOTTO (BG)
 
OSIO SOPRA (BG)
 
PRESEZZO (BG)
 
RESCALDINA (MB)
   
ROVELLASCA (CO)
 
ROVELLO PORRO (CO)
 
SEREGNO (MB)
 
SEVESO (MB)
 
 SOLBIATE OLONA (VA)
 
SOVICO (MB)
 
SUISIO (BG)
 
SULBIATE (MB)
   
TAVERNERIO (CO)
 
TERNO D'ISOLA (BG)
 
TRADATE (VA)
 
TREZZO SULL'ADDA (MB)
 
TRIUGGIO (MB)
 
TURATE (CO)
 
UBOLDO(VA)
 
USMATE VELATE
 
VARESE
 
VEDANO OLONA (VA)
 
VILLA GUARDIA (CO)
 
VIMERCATE (MB)
   
Scrivi
               




 

Usmate Velate 


   costruito 33% aree agricole 27% parchi giardini 40%
 
 
      
MISURE COMPENSATIVE
   
LA RETE DEI PROGETTI LOCALI PROGETTO LOCALE n.27
COMUNI INTERESSATI:
Arcore (MI), Usmate Velate (MI)
   
PERCORSI E BOSCHI NEL PARCO DEI COLLI BRIANTEI LOCALIZZAZIONE:
boschi nelle prime colline moreniche e piani alti  del Parco dei Colli Briantei
 

TIPOLOGIA E MATERIALI:
di consolidamento della naturalità esistente, conessione ecologica e di mobilità lenta
   
    DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO:
Si tratta di un intervento esteso all’intera parte alta  del Parco dei Colli Briantei e che ha il primo scopo di riconnettere la continuità ecologica, paesistica e dei percorsi fra la parte bassa e quella alta del parco separate dal nuovo manufatto. Una prima opera di riconnessione è costitita da una estesa opera di riqualificazione dei bosche esistenti a nord e a sud del tracciato in collaborazione con le opere di mitigazione. Un secondo elemento di riconnessione è costituita dal recupero di due percorsi forestali, che permettono un collegamento ciclopedonale ad anello fra le Corti di Bernate e Villa Durini e Cascina Masciocco, Cascina Dosso, e da qui verso monte Morgorio, collina belvedere artificiale costruita apposta sul crinale della collina per godere di una dista a 360 gradi, per la quale si prevede l’acquisizione ed un primo intervento di riqualificazione . Da qui i percorsi si dividono a riconnettersi a nord verso le propaggini sud del Parco della Val Curone e a sud verso Corte Giulini e Villa Scaccabarozzi, attraverso tracciati storici. La rete dei percorsi permette così una percorribilità nord sud a partire dalla greenway fra uno dei paesaggi più suggestivi delle Brianza. Il progetto prevede anche alcune limitate aree di rimboschimento a completamento e schermature di edifici incongrui. 
   


    
 
    
     PROGETTO DEFINITIVO COMPENSAZIONI AMBIENTALI
 
LA RETE DEI PROGETTI LOCALI PROGETTO LOCALE n28
 COMUNI INTERESSATI:
Vimercate (MI), Arcore (MI) Usmate Velate (MI)
     
LOCALIZZAZIONE: piana agricola con più ampie zone boscate a nord
in ambito di costituendo PLIS
     
PARCHI E RIQUALIFICAZIONE DEL PAESAGGIO
AGRARIO DEL PARCO DELLA CAVALLERA
TIPOLOGIA E MATERIALI:
parco urbano di ricomposizione di ambiti di frangia edificata, agro-ambientale con spiccata funzione urbana e ricreativa
 
 
 
Filari e siepi del parco Cavallera 31
     
DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO:

Il progetto è articolato su tre aree in larga parte comprese entro il perimetro del costituendo PLIS della Cavallera: a sud il reticolo di tracciati agricoli che ha come centro la cascina Cavallera, che rappresenta un punto notevole dell’organizzazione spaziale dell’area centrale della piana agricola; a nord la stanza compresa fra il parco della villa di Oreno, il recinto della ex IBM e la frazione Velasca; a nord della frazione di Velasca una fascia agricola compresa fra l’abitato e le infrastrutture autostradali. Per il paesaggio agricolo esteso che ha al centro la cascina Cavallera si prevede una riqualificazione del paesaggio agrario mediante la realizzazione di filari finalizzati a sottolineare la presenza della cascina come elemento ordinatore del paesaggio e a definire il margine sud del parco rispetto alla strada provinciale. Per l’ambito fra la villa Gallarati Scotti e Velasca si prevede oltre al passaggio della greenway e alla riqualificazione di alcuni percorsi campestri esistenti e oggi già utilizzati per il tempo libero, la realizzazione di alcune aree a parco con una funzione di accesso al parco a sud di Velasca fra il cimitero e il roccolo. Per la fascia a nord di Velasca si prevede la realizzazione di un parco anulare, più fittamente boscato a contatto con le infrastrutture. 
   
 

PROGETTO LOCALE 28 TAV. A
        
    

 
MISURE COMPENSATIVE
 
 
LA RETE DEI PROGETTI LOCALI PROGETTO LOCALE n.29
COMUNI INTERESSATI:
Vimercate (MI), Carnate (MI), Usmate Velate
(MI)
 
LOCALIZZAZIONE:
lungo l’asta del fiume Molgora e aree agricole limitrofe all’intrno del perimetro del parco del Molgora
 
I BOSCHI E I PERCORSI DEL MOLGORA
TIPOLOGIA E MATERIALI: forestale con spiccata funzione naturalistica, conessione ecologica e di mobilità lenta
 
DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO:

Il progetto si propone di dare spessore all’asta fluviale del Molgora, che rappresenta il principale corridoio ecologico di alcune grandi stanze agricole lungo il Parco del Molgora. L’intervento che si articola a partire dal centro di Vimercate
fino ai margini sud di Carnate e Usmate, attua in questo tratto il piano particolareggiato del Parco introducendo ulteriori elementi di riqualificazione paesistica. Si realizza un progetto di massima per la realizzazione di fasce boschive riparali di continuità ambientale di profondità minima di 10 metri da localizzare nelle porzioni in cui è eccessivamente ridotta la vegetazione, si acquisiscono e si realizzano nuovi boschi al fine di ricostruire masse boscate di uno spessore maggiore, anche in collaborazione con le opere di mitigazione e si acquisisce la porzione più pregiata dei boschi dell’area Monti. Il progetto prevede anche la realizzazione di un percorso ciclabile da Carnate a Vimercate, connesso con la ciclabilità esistente e programmata anche con Usmate Velate, che costituisce l’asse portante della mobilità lenta del parco e un fondamentale asse nord sud che interseca la greenway all’altezza del ponte previsto sul Molgora. Il progetto prevede altresì l’aquisizione e la realizzazione  di un’area a prato nell’ansa del fiume 
compresa fra il centro di Vimercate e il plesso scolastico.