HOME PAGE   LEGALITA'   TERRITORIO STORIA LOCALE PIEVE DI DESIO   STRECC DE DES
 



   
   
      
       
I STRECC DE DES
         
zona nord ovest
            
 strada vecchia per San Carlo per cassina Savina
   
Strada vicinale per Binzago
 
Strada consorziale Molinello
   
Via  Trincea delle Frasche
  
Strada comunale dei Boschi
       
Strada comunale delle Vallette
       
zona nord est
           
strada comunale per San Giuseppe
     
strada comunale detta “della Molinara”     
 
Strada comunale delle Saltine
      
zona sud ovest
       
strada consorziale detta “della Bertacciola di Sotto”  (Strada comunale per masciago) 
            
strada consorziale detta “della Bertacciola di Sopra
     
Strada vicinale  vecchia per Varedo
       
Strada dei boschi della Valera
 
Strada vicinale  vecchia per la Valera
     
   zona sud est
     
strada comunale  di “S. Giorgio” di sotto
 
la Vecchia per Muggiò”, 
   
strada comunale detta “la Baraggiola”
    
Strada comunale detta dei Boschi di Muggio'
   
Strada comunale detta di Santa Liberata
   
Vicinali Dei Mariani
 
Vicinale dei Prati
   
intercomunali
   
Vicinale per San Martino a San Giorgio di Desio (studio)
    
antichi sentieri tra il Lambro e il Seveso 
    
    
                
   

                            
      
   
I strecc de Des
   
(le strade vicinali di Desio)
     
strada Comunale Molinara

da salvare
  
 
Strada di origini antichissime (celto liguri) collegante Desio con il "Comune di  Aliprandi" , alla nascita della Pieve , i primi documenti che citano Aliprandi risalgono al 1500,  diviene parte integrante del sistema viario della stessa.
 
      
 
     
 
Mappa catastale Teresiana 1722 strada della Molinara ( al comune di Aliprandi-Cna Alipranda)
Il territorio "fuori le mura" era ancora vergine per quanto concerneva la mano dell'uomo e su questa mappa si legge perfettamente il percorso, che oggi e' stato in gran parte cancellato di questa vicinale che connetteva l'antico borgo di Aliprandi al centro di Desio, già' capo pieve nell'alto medioevo.
 
   
 
   
     
Mappa del comune di Cassina Giorgio Aliprandi 1722
 MAPPA ORIGINALE DEL COMUNE CENSUARIO DI CASSINA DI GIORGIO ALIPRANDA ("ALIPRANDI")      
che comprende anche la Cascina di Santa Margherita e Cascina Bini

(oggi facenti parte del comune di Lissone)
 
Questa mappa catastale rappresenta in modo preciso la viabilità del comune di Aliprandi.
     
Cassina Alipranda
   
 
Cassina Alipranda 1722  
   
 
Cassina Aliprandi 1853
   
 Mappa catastale 1902Stemma del Comune di Cassina Giorgio Aliprandi
    
 
La cascina Aliprandi e' stata quasi completamente cancellata da fiumi di cemento e dalla massima incuria verso il panorama storico prodotto dalle costruzioni medievali.
   
vedi anche:
   
 
   
Cassina dè Bini
   
 
 
 
Cascina Bini 1722
 

 
Cascina Bini 1887
    
Cascina Bini e' stata ristrutturata per consentire l'abitabilità moderna, e a misura d'uomo, rispettando in gran parte le caratteriste originarie delle costruzioni agricolo-rurali. Nelle immagini una parte, tra le più caratteristiche, della cascina e' pericolante e necessita di immediati restauri conservativi.
   
Cascina di Santa Margherita
    
 
Cascina di Santa Margherita 1722  Cascina di Santa Margherita Anno di costruzione
fine sec. XVI
     
 
Cascina Grande Santa Margherita LissoneCascina (frazione) di Santa Margherita 1853
   
  
Cascina Grande Santa Margherita Lissone
Devozione popolare
Chiesetta di Santa Margherita
     
   
 
 
  
Tracciato del sentiero di Molinara su una mappa catastale del  1853
   
Nel  1849 la vicinale subisce la prima interruzione dovuta alla costruzione della linea ferroviaria  Milano-Como, e la mappa catastale  del 1853 registra il fatto.
   
 
 
   
 
Mappa 1888 Percorso della vicinale Molinara da Desio a Cna Aliprandi , S. Margherita, Bini
  
  
 
 
Percorso su una mappa del 1980
 
 Nel 1960 viene interrotta dalla costruzione della Nuova Valassina (v.le Zara)
   
 
   
foto aerea 1994 ancora non e' arrivato l'eco mostro dello svincolo
    
   
 
 
Mappa 2012
 
I tratti segnati in rosso indicano la cancellazione della Molinara dovuti alla costruzione dell'inutile mega svincolo e dalla discarica abusiva
 
 
   
 
foto aerea  del 2009
I tratti in verde indicano i pezzi superstiti di questa antica vicinale
 
 
   
Mappa satellitare 2009
Tratta in giallo  -Asfaltata
Tratta in rosso - distrutta
Tratta in verde parzialmente originale
     
 
  
     report fotografico 2010
   
 
mappa di posizionamento delle foto
 
AA AA AA
 
AA AA AA
 

AA AA AA
 
AA AA AA
   
AA AA AA
 
AA AA AA
 
AA AA BB
 
BB BB GG
 
GG 
     


NOTE:  1)  Wikipedia
   

Copyright 2014 ALTERNATIVAVERDE