HOME PAGE ARCHIVIO  MAPPA DI DESIO  TOUR VIRTUALE

    
 
 
 
 
 
   
     
   
CENTROSINISTRA

      
  LINK

Osservatorio PGT brianza EST
 
Lega Ambiente
 
Radio Popolare
 
Greenpeace
 
Le Monde diplomatique 
 
WWF Groane-Il laghetto di San Carlo a Seregno
 
Parco Grugnotorto Villoresi
 
Parco brianza centrale
 
Parco del rio Vallone
   
Cascinazza Monza   
 
   



 

I nomadi e noi.

   
 

Un momento pubblico di chiarezza su quanto è successo in Commissione Sociale la scorsa settimana.

La richiesta di un campo nomadi a Desio.

A differenza di quanto capita normalmente in queste occasioni, tutti di solito si precipitano a smentire, a puntualizzare, a correggere il tiro…dico che quello che emerso è parte di una verità.

Innanzitutto mi piacerebbe sapere chi nella maggioranza non ha resistito qualche ora pur di andare a raccontare alla stampa la sua verità.

È vero abbiamo proposto un campo nomadi come sfida a quello che stiamo normalmente vivendo.

Ma è fondamentale, per capire, cogliere anche il contesto.

In quella fatidica seduta le cose sono andate così, per quello che mi ricordo:

1.    l’assessore Romanò ha illustrato il tema della sicurezza, dicendo che la situazione non era così preoccupante ed allarmante come scrivevano i giornali, i furti erano decisamente inferiori a quanto dichiarato, i carabinieri confermavano questa cosa

2.    l’assessore Romanò ha illustrato la situazione nomadi, 9 persone Rom tra cui 2 minorenni ed una donna incinta accusati di furti ed agli arresti domiciliari…, ha mostrato delle foto della zona di accampamento, ha inoltre dichiarato che gli stessi sono alla ricerca di un terreno o di una casa

3.    breve discussione sul tema…i nomadi sporcano, i nomadi rubano, i nomadi fanno accattonaggio, i nomadi rendono insicura la zona, i nomadi non permettono ai cani degli abitanti della zona di fare passeggiate ed i loro bisogni…

4.    l’intervento dei componenti dell’opposizione si sviluppato su questo percorso:

o   9 rom, quelli sopraccitati, stanno accerchiando Desio, disturbano così tanto la quiete dei cittadini?

o   non si può andare avanti così come evidenziato dalle foto, anche se metà delle foto mostrate evidenziavano rifiuti difficilmente attribuibili ai Rom

o   il campo nomadi a Lissone è impraticabile per diversi ed ancestrali motivi

o   un campo a Desio non è la soluzione ideale, ma sicuramente risolverebbe qualche problema di sicurezza e di igiene.

Questo è quanto.

A quando una discussione un po’ più seria su una questione che riguarda un pezzo di umanità della quale nessuno vuole interessarsi sul serio?

 

Sergio Mariani

Alternativa Verde per Desio

 

25.02.2009

 
 

     
   
   
 

   
      
      
    
 


E-Mail    Scrivici

Copyright 2008 ALTERNATIVAVERDE