pag.2
 pag.3
 pag.4

 
 
 
 

 
 
 


               
   

ALTERNATIVAVERDE PER DESIO ©

   
Consiglio comunale di Desio 18 aprile 2008
pag.1

presentazione INTERPELLANZA 18 MARZO 2008
    
L’azione politica di Alternativa Verde per Desio nei confronti del patrimonio culturale ed ambientale della nostra città si sta sviluppando sotto forma di rete con associazioni e liste civiche per condividere – ma soprattutto per cercare di proporre delle soluzioni compatibili - i problemi legati all’ambiente e ad una migliore qualità della vita, con una visione sovracomunale, poiché tali problemi hanno la stessa dimensione;
Per fare questo, ci siamo già attivati con profitto e continuiamo a renderci disponibili, a raccogliere le segnalazioni di singoli cittadini e di nuove associazioni, di persona e tramite il nostro sito web:
   
chi siamo
   
   
   
INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE

Cosa NON vogliamo per il territorio lombardo:
   
 
1954 2004
UNA GRANDE MEGALOPOLI ?
    

Cosa chiediamo/offriamo per/al territorio lombardo:



Un approccio globale (e locale) delle compensazioni ambientali;
PGT a sviluppo sostenibile con drastica riduzione del consumo di suolo e valorizzazione del verde, per un sistema di mobilità sostenibile;
“Vere” compensazioni ambientali derivanti dal progetto dell’autostrada Pedemontana;
Vigilanza sul progetto Pedemontana, perché i fondi destinati alle compensazioni ambientali non vengano distribuiti “a pioggia”, ma vengano secondo una progettazione condivisa, con una visione complessiva del problema
Visione generale e particolare della rete (in continua espansione)

Un documento programmatico con proposte concrete di città in città, REALIZZABILI TRAMITE I FONDI DESTINATE ALLE COMPENSAZIONI AMBIENTALI DA PARTE DELLA SOCIETA’ PEDEMONTANA, sul quale confrontarsi e che – già stasera – noi presenteremo a tutti, dai cittadini, alle pubbliche amministrazioni, sino alla stessa Società Pedemontana con la quale intendiamo colloquiare, QUALORA le compensazioni sino ad ora progettate saranno realmente realizzate. Noi lavoreremo per questo;
Una collaborazione con tutte quelle forze che come noi, ne hanno abbastanza della speculazione edilizia che guarda solo al (proprio) mercato e non ai bisogni reali della popolazione, ma soprattutto ne hanno abbastanza di quella che guarda alle nuove infrastrutture (dalla Metrotramvia a Pedemontana) solamente come occasioni per cementificare e consumare inutilmente, ancora di più i nostri territori;
Il 18 marzo a Milano, Società Pedemontana, ha presentato la propria proposta di compensazioni ambientali – che condividiamo – legate alla realizzazione di questa nuova infrastruttura, per i quali saranno stanziati dei fondi legati alla reale fattibilità del maggiore progetto ambientale italiano della storia repubblicana;
 
Un progetto ambientale con dei soldi reali – 100 milioni di euro – che noi vogliamo siano spesi con questo fine e non per realizzare nuova edificazione, specialmente oggi, dove per i progetti ambientali non c’è mai spazio nei bilanci comunali;
Progetto verso cui il comune di Desio crediamo debba prendersi la responsabilità politica di sostenere e di aderire inserendolo all’interno del PGT, perché a differenza di molti altri utili progetti ambientali con scarse risorse economiche, questo ha finanziamenti reali che implicano una responsabilità politica di scelta verso un miglioramento dell’ambiente non fatto con le belle (ma vuote) parole, ma attraverso fatti concreti
   
    SEGUE PAG 2-------------------->>
Mail  -  Scrivici