ALTERNATIVAVERDE PER DESIO ©

   
       
     Consiglio Comunale di Desio  del 27 settembre 2007

   INTERPELLANZA N. 1
     
Lavori di riabilitazione della vasca volano posta vicino al cimitero nuovo a Desio sud
         
Con Delibera di Giunta n. 187 del 6 luglio 2004, il comune di Desio, autorizzava la Alto Lambro Servizi Idrici (A.L.S.I.) ad eseguire i lavori di riabilitazione della vasca volano posta vicino al cimitero nuovo a Desio sud;
Il contratto di appalto, stipulato il 30 gennaio 2006, prevede quale importo dei lavori, la cifra, finanziata dall’A.L.S.I., di € 1.202.689,69, di cui € 31.900,00 da destinarsi ad oneri per la Sicurezza;
Il cantiere è stato aperto, lo stesso 30 gennaio 2006, ed i lavori avrebbero dovuto chiudersi il 20 settembre di quest’anno. Giusto una settimana fa.;
  
 
Tuttavia, facendo un rapido sopralluogo sul cantiere, ci si accorge subito che i lavori sono tutt’altro che finiti;
Guardando inoltre con più attenzione, o meglio, utilizzando soprattutto il senso dell’olfatto, oltre che quello della vista, ci si accorge di come dentro quel cantiere ci sia letteralmente una fogna a cielo aperto;
Comparando infine le foto aeree del 2004, con quelle attuali prese pochi giorni fa, subito ci rende conto che, la fogna suddetta, è a cielo aperto almeno da 3 anni…;
   

 L’A.L.S.I. inoltre, si occupa dell’Alto Lambro. E’ notorio che il consorzio di bonifica Alto Lambro si occupa da decenni di gestire i collettori fognari del nord Milano;
L’odore infine che caratterizza quel liquido nerastro che scorre liberamente all’interno dell’area, peraltro popolata di zanzare e mosche tutto l’anno, infatti, lascia adito a pochi dubbi;

 
Facciamo campagne – giuste, ci mancherebbe altro – per educare la cittadinanza a come combattere localmente le zanzare: togliendo i ristagni d’acqua, mettendo pezzetti di rame nei sottovasi per le larve, ecc.;
Ma abbiamo da (almeno) tre anni, quella fogna a cielo aperto a Desio sud, popolata da insetti di ogni risma;
Ci chiediamo allora se sia una casualità, il fatto che proprio a Desio sud, specie nei servizi pubblici lì presenti (Caserma CC, RSA, CDD) da qualche settimana si registri una anomala concentrazione, tanto da rendere molto disagevole il servizio offerto, di mosche, zanzare, “formiche con le ali”, come ci hanno segnalato
Alla luce di quanto visto, e detto, siamo sicuri che la salute pubblica sia tutelata? Che garanzie abbiamo? Ma soprattutto, cosa c’è in quel cantiere, e noi come amministratori della cosa pubblica, cosa stiamo facendo?
Sergio Mariani
         
Alternativa Verde per Desio
 
 
     
   
Mail  -  Scrivici